Due aziende olandesi, sostenute dalla UE, hanno creato in mare aperto il primo impianto che produce energia solare e alghe marine sfruttando lo stesso spazio.

La coltura di alghe marine per la produzione alimentare, attualmente presente principalmente in Asia, ha il potenziale per ridurre la pressione sulle risorse ittiche dei nostri oceani. Inoltre, può anche essere utilizzata per la produzione di cosmetici, carburante e materiali da costruzione.

Uno sviluppatore di sistemi energetici solari in mare aperto (Oceans of Energy) ed un’azienda di alghe marine (The Seaweed Company), partner nel progetto UNITED, finanziato dalla UE, finalizzato alla promozione di un uso più sostenibile ed efficiente delle risorse oceaniche, hanno realizzato la prima “fattoria” solare e di alghe in mare aperto al mondo.

Questo impianto combina la produzione di energia solare e la coltura di alghe marine nella stessa area sfruttando gli spazi tra le turbine eoliche in mare aperto.

La fattoria è stata installata nel sito di prova North Sea Farmers a 12 km dalla costa di Scheveningen, un distretto del L’Aia.

 

 

fonte: CORDIS - Unione Europea

   
© ALLROUNDER